lunedì, luglio 02, 2007

Spartacus Meschinus (e Cretinus)



Non c’è niente da fare, dev’essere chiaramente una tendenza umana poco contenibile. Quella di essere investiti da una carica di potere (qualsiasi) ed usarla per “grattarsi via i pidocchi” o le croste di una ruggine antica, quando non si puo' farlo per arricchirsi. Entrare con il proprio potere di admin nel pannello di controllo di kilombo e cancellare ripetutamente una foto del post di una bloggara di cui non si condividono le idee, senza chiedere niente a nessuno.
Eppure questa foto a veltroni con il pugno chiuso non l’ha fatta lui: Quirinus l’ha tranquillamente prelevata al sito di Luogocomune ( http://www.luogocomune.net/site/modules/news/library/veltr-o.jpg) e l’ha semplicemente modificata con una scritta: “io non sono buonista”.

Pertanto da un punto di vista “”burocratico” queso signore non aveva alcun appiglio. Poiché avevo fatto riferimento dunque, ad una foto ch’egli rivendicava come “sua” per averci messo una scritta con ms paint, la sua scure censorea è calata sul mio post ripetutamente. Quando ho protestato presso Ladytux, che non ne sapeva niente, egli ha rimosso la sua foto dal suo server per impedire che sul mio blog fosse visibile. Pieno di soddisfazione in se medesimo ha detto che lui non ci sta a far sì che io linki il suo server dal mio blog.
Insomma: prima che arrivasse questo tentativo “estremo” ha censurato.
Poiché lo rimproveravano,dunque, il quirinus ha comunque boicottato il mio blog, levando l’immagine dal suo server. Cosa cui ho poi rimediato, caricando la stessa immagine sul server di Blogger ed esibendola lo stesso.

Questo fulgido esempio di tolleranza arriva da uno che ha difeso strenuamente (con il linguaggio che può eh) la resistenza in occasione del mio discusso post su via rasella. Ha detto che senza la resistenza io non sarei stata libera di… Orbene: la resistenza c’è stata ed io non sono stata libera di…lo stesso. Questo perché uno stalinista "moderato" come lui è stato investito della carica di admin.
Perché il peso della democrazia è evidentemente troppo gravoso per gente come lui, che vorrebbe tutti allineati a difendere il sistema costituito e il governo attualmente in carica bollando le critiche come "poco intelligenti" quindi da cassare.

Spartacus Quirinus è l’elettore-tipo di questo governo. Un governo che si dichiara “desinistra” e poi elargisce grandi leccate di culo al vaticano. Che si strombazza libertà e pace e poi censura e manda gente in guerra. Che si prostra davanti ai potenti della terra e contribuisce a rincretinire la gente con la fola del terrorismo islamista per occultare la sua dannosa inazione. Che non puo’ abolire lo scalone pensionistico, risolvere il problema del precariato e del conflitto di interesse per misteriosi motivi, che lascia aperto e scoperto il bubbone degli incidenti sul lavoro. Che partecipa allo scippo del tfr. Ma che odia e teme Berlusconi. E' sui sentimenti di persone del pari suo che Berlusconi costruisce le sue campagne elettorali. Sull'insicurezza, la scarsa cultura e i dubbi esistenziali di cittadini come Quirinus.

Un italiano qualsiasi, veramente un campione sociologico di stupido eccesso di sensibilità mediatica, oltre che di acriticità individuale. Uno che a roma fa il nonno benestante, probabilmente col genero (o il figlio,la nuora..boh?) che lavorano tranquilli in qualche azienda (o ministero) col contratto a tempo intederminato, che nei ritagli di tempo scrive sul blog e perpetra censura . Una censura “progressista”.

Così come è progressista questo governo, che alimenta gente come lui, in un noioso e deleterio moderatismo che ha la funzione di tranquillizzare e di scaldare all’uopo delle sue esigenze (per esempio censurare filogovernativamente su un aggregatore di sinistra) una minoranza di privilegiati. Di cui , evidentemente, Quirinus fa parte.

ps: questo nel 1960 aveva la tessera del pci. Sarebbe veramente da studiare quanto un militante di questa tipologia abbia inciso, in un'ottica di storia sociologica, sul fallimento del movimento operaio alla fine degli anni 70. In Italia, sono progressisti come lui che han fatto la storia. Anche quella più recente.

9 commenti:

dottorTroy ha detto...

Ho letto la mail inviata a tutti i kilombisti da Ladytux.
Trovo che la condotta di Spartacus Quirinus sia davvero censurabile, vieppiù perchè perpetrata con un evidente abuso del potere che NOI gli abbiamo conferito eleggendolo.

Quest'episodio, dal mio punto di vista, è molto più grave di quello di Karletto Marx e meriterebbe, quindi, una risposta adeguata dal collettivo.

mario ha detto...

Ricordo Palazzo Nuovo università degli studi di Torino anno 1977.
Un giorno occupammo la facoltà.Sai chi venne a sbatterci fuori e a sprangarci? Il servizio d'ordine dell'allora PCI.
Sempre in quegli anni un assessore del comune di Torino, ebbe la meravigliosa idea di far diffondere tra i quartieri un questionario anonimo in cui in sostanza dovevi segnalare se il tuo vicino aveva atteggiamenti sospetti. Si disse che era uno strumento contro il terrorismo.
Per rimanere alla storia del movimento operaio.
Piazza Statuto, scontri contro le forze dell'ordine, cosa pensava e faceva il PCI?
!968 scontri di corso Traiano, la gente ne aveva i coglioni pieni e si organizzò riprendendosi quartieri e fabbriche. Secondo te il PCI dove era mentre ci si dilettava in queste cosucce?
Ora la questione non esiste per lor signori.Gli operai non esistono più.Anche se i metalmeccanici rappresentano il 33% della forza lavoro.

grandangolo sbocco ha detto...

cavolo, anch'io ho usato quell'immagine qualche giorno fa (prima che scoppiasse tutto sto macello in kilombo...).
ora mi autodenuncio!
il post è http://angolosbocco.ilcannocchiale.it/post/1537103.html.
Mi devo attendere un avviso di garanzia? :-P

Almansi ha detto...

Spartacus era nel torto utilizzando la foto di Veltroni apparsa su luogocomune senza indicare la fonte. Ma questo non giustifica il tuo non indicare la fonte della sua immagine derivata nel tuo post, cloroalclero.

E per quanto riguarda il suo togliere quell'immagine dal suo server, di per sé non era censura. Ogni volta che qualcuno vedeva l'immagine sul tuo blog (prima che tu la ricaricassi sul server di blogger), utilizzava la larghezza di banda per la quale Spartacus deve pagare. Altri, in casi simili, non si accontentano di togliere l'immagine dal proprio server ma la sostituiscono con un'altra che ridicolizza chi utilizza abusivamente la loro larghezza di banda. Vedi The Switcheroo.

Invece il suo modificare il tuo metapost su Kilombo era una violazione dei tuoi diritti di autore/trice. Ti avrebbe potuto diffidare dal continuare ad utizzare la sua immagine (e in quel caso avresti fatto meglio ad ottemperare). Ma non aveva diritto di utilizzare i suoi privilegi informatici per modificare il tuo metapost. Soprattutto senza avvertirti e senza consultarsi con gli altri della redazione.

Claude

samie ha detto...

Questo commento è del tutto personale, visto che come redazione abbiamo preso posizione e ci siamo già espressi. Capisco che tu, sentendoti censurata, ti sia risentita, tuttavia credo che questo post non ti renda giustizia...voglio dire, l'insulto di per sé non garantisce che i torti vengano riparati, né tantomeno che spiani la strada per delle scuse o, perlomeno, per un confronto chiarificatore. Kilombo non ha bisogno di un'altra lotta intestina e fratricida, ma del contributo di ciascuno di noi...e non parlo solo di post di attualità, ma anche della nostra capacità di far rientrare un conflitto senza indulgere troppo nel rancore personale :-)

Cloroalclero ha detto...

puntualizzo un po' per tutti:
1)io non credo proprio che chiederò espulsione per nessuno
2)io ho citato spartacus come fonte non appena ho appreso che la scritta era sua
3)è vero avrei dovuto caricarla su blogger subito. Se comunque la cosa ha avuto dei costi, pregherei spartacus di farmi sapere se gli devo dei soldi
4)il mio insulto "cretinus" rivolto a questo signore è la diretta risposta ai tag ch'egli mette quando nei suoi post cita la mia persona. Prego la distratta Samie di farci caso e di rivolgere a lui analoga predica rivolta a me sul rispetto del prossimo, visto che, oltretutto lui è pure admin eletto democraticamente.

samie ha detto...

Non sono distratta...e ti prego di credere che abbiamo già affrontatato la questione in redazione visto che, personalmente, non riesco ad accedere nel blog di spartacus (se non con grande difficoltà!)

Cmq, mi sottraggo ad un'inutile polemica...non era mia intenzione né prima né ora. Mi scuso se ho dato questa impressione!

meinong ha detto...

Cara Cloro
ti ho fatto delle critiche anche dure sulla tue posizioni degli ultimi post.
Niente a che vedere però con questa polemica.
Ti consiglio per la tua (e la nostra) igiene mentale di non polemizzare se non con persone almeno mediamente intelligenti.
Un abbraccio

Italo

militanteautonomo ha detto...

Vedo, con dispiacere, come la vecchiaia non faccia affatto bene al signor Spartacus Quirinus..
Il suo istinto piccista ha prevalso anche questa volta, questi vogliono fare i democratici (..) ma sono rimasti a 50 anni fà: stalinisti. Nel '77 loro arrivavano con i bastoni del servizio d'ordine, noi con le molotov.. non hanno imparato niente.
Ho avuto a che fare anch'io con il signore in questione (tema Israele, ndr): ho sbancato, lui sarà pure in pensione ma io ho la lingua più lunga, e sono decisamente più cattivo di lui (!).
Un abbraccio solidale, ma sappi ignorarli. militanteautonomo.

ps: Scusa, ma che ci fai ancora dentro Kilombo..?