lunedì, maggio 07, 2007

Como: nuovo incidente sul lavoro

Da ADNkronos di Milano, 7 mag. - Nuovo incidente sul lavoro questa mattina all'altezza di Menaggio, in provincia di Como. Un operaio 55enne, Gianpietro Fioletti di Corteno Golgi (Brescia), ha perso la vita nel cantiere di realizzazione della galleria della Variante di Menaggio alla Strada Statale 340 'Regina'. La vittima, che lavorava per la società appaltatrice Todini, è stato travolto da un escavatore cingolato che era in fase di manovra.
L'Anas, che verifica periodicamente il rispetto delle misure di sicurezza del cantiere per il tramite di un coordinatore per la sicurezza, ha espresso ''costernazione'' per l'incidente e ''solidarietà'' alla famiglia dell'uomo . Nello stesso tempo ha nominato una commissione d'inchiesta sull'incidente, presieduta dal Responsabile area Centro-Nord Michele Adiletta, per accertare le eventuali responsabilità di quanto accaduto.

Ma quello che dico io: la gente va a lavorare per sussistere. La vita nei cantieri non è il massimo. Si suda, si combatte con il tedio, con la tensione muscolare e con la fatica conseguente. Con la miseria di essere costretti a sacrificare del tempo di vita ad interessi altrui. Ora: i politici dovrebbero garantire delle regole che impediscano questi eventi e che, qualora succedano, risarciscano la famiglia del soggetto profumatamente.
Se i politici non garantiscono questo: mi sapete dire che li paghiamo a fare?
Per far carriera e per arricchirsi, asservendosi agli interessi di qualcuno più potente e ricco di loro? Mi pare esagerato, non vi pare?

2 commenti:

Furio Detti ha detto...

su Social Design Magazine (http://socialdesignzine.aiap.it) è stata dedicata la rassegna mensile dei lavori grafici proprio su questo argomento: i morti nei cantieri.

anche io, come tanti altri colleghi, ho "detto la mia" con un'elaborazione grafica, su CANTIERI.

ma TERRORISMO è parlare male del Vaticano sul palco del 1 maggio, e ANTITERRORISMO è proteggere un porporato da una minaccia con decine di gorilla (vero arcivescovo Bagnasco? un bell'esempio cristiano del "Porgi l'altra guancia", "Prendi la tua croce", sii pronto al martirio...)

mentre sacrificare migliaia di vite all'anno al profitto non è TERRORISMO. e di sicuro i guardaspalle della Digos a proteggere i manovali nei cantieri non ci vanno....

Italietta di merda.

orso ha detto...

e torniamo a valorizzare il lavoro ed i lavoratori...sono sicuro che se si farebbe questo, gli stessi lavoratori sarebbero i primi a richiedere adeguate misure di sicurezza...secondo me...
ciao Cloro
saluti libertari
orso