domenica, gennaio 14, 2007

Caserta. Il conclave.



Ma con tutti i termini che ci sono (summit, riunione, confronto, assemblea, ecc...)
PROPRIO COSI LO DOVEVANO "BATTEZZARE"?
La dice lunga sull'orientamento del nostro "governo". La dice molto lunga...

2 commenti:

Olezzo d'Ascella Dagli Effluvii Aspersi ha detto...

Completamente d'accordo con te...d'altronde..non è solo l'ottavo nano che si applica a cambiare il significato dei termini...ho come l'impressione che la sinistra (questa sinistra al governo) si vergogni di tutte le battaglie fatte in passato, si vergogni dei suoi giovani che hanno voglia di cambiare registro..e che voglia combattere l'antagonista (dio!..com'e' politically correct..) con i suoi stessi mezzi, si vergogni di dichiararsi laica veramente o di dichiararsio atea anche..perchè no? io lo sono e non me ne vergogno, ho un mio pensiero e le perseguo in questo, senza infastidire nessuno, ne cercare di dissuaderlo dalle sue credenze, insomma..si vergognano della loro identità e ne cercano una nuova e più pulita, lavata col bianco più bianco..e di lavaggio in lavaggio..son diventati scoloriti e "sciaqui"...
com'era quella frase?...ah si...
"se guardi nell'abisso..l'abisso guarderà in te"..a quanto pare, hanno preso "un posto in prima fila"..

Anonimo ha detto...

Che voi tesorina mia, non si cancella secoli di storia cosi ... poi visto che tanti di chiesa non ne vogliono piu sentire, sene creano un altra a misura loro o ne usano i termini fuori di essa ... interessante no !