giovedì, aprile 12, 2007

Uè raga




Sui tg trasmettono continuamente 'sta scritta che in questi giorni è di moda in Italia.
Sono stata una strega a scegliere un nome che è diventato così di moda...come facevo infatti ad immaginare una simile politica illuminata sui Pacs, sui Dico, sull'omosessualità ecc... ecc...? E' ovvio che possiedo poteri paranormali.
Certo un blog con un titolo del genere è rischioso per l'occidente, però in termini meramente commerciali, diciamo, i visitatori crescono in proporzione geometrica, quindi ci ho imbroccato.

Mò pure io entrerò, allo stesso titolo della "maga Lisistrata" e del "mago messicano" a far parte di quel ristretto novero di persone che manifestano capacità di esegesi metafisica e sovrannaturale accanto a (piu' o meno discutibili, fantasiose, penetranti, convincenti o becere) idee politiche.

Chiamatemi Amelia.

48 commenti:

elisa ha detto...

Mi fai le carte? :)

Anonimo ha detto...

Ciao Cloro, appena ho visto la scritta sui tg ti ho pensato subito!
Non l'avrai mica fatta scrivere tu da qualche tuo 'discepolo'!!?? :-))
un bacione
Adanos

korsaro ha detto...

Tremate tremate le streghe finalmente son tornate ...

moltitudini ha detto...

questa vicenda delle scritte mi ha....ehhm....coinvolto, in quanto occpunate del csoa che si trova vicino alle scritte comparse a Genova.
La cosa che più mi ha colpito di questa vicenda è l'aspetto del circo mediatico.

Saluti veloci, alla prossima settimana (passami a trovare)!

orso ha detto...

approfittiamone pure del circo mediatico...
10 100 1000 agorà di cloro....
a presto Amelia..ehm...cioè...
ciao Cloro ;-)
orso

Jacopo Keller ha detto...

Voi atei ci vorreste dare in bocca ai leoni.

La scelta compiuta da settori estremisti di mettere nel mirino (c'è da sperare solo metaforico) i vescovi e il fatto che l'Italia sia ormai l'unico Paese europeo in cui gli ecclesiastici si muovono sotto scorta, descrivono una situazione densa di pericoli sui quali la politica è chiamata a riflettere


E riflettete che anche se il salto fra la microcriminalità politica e l'avventurismo di indole terroristica è più probabile se il brodo di coltura è abbondante e caldo al punto giusto. Se gli obiettivi più sensibili sono abitualmente lasciati soli, rispetto allo scherno pubblico e alla maldicenza generalizzata. È per questo che sarebbe preziosa la pubblica condanna di quelle minacce e la solidarietà sincera col presule da parte di tutti i leader.

Ma noi siamo protetti dal Cristo e dal Suo enorme Amore.

Stasera dedicherò un rosario a voi e la vostra conversione, oltre che per il Santo Padre e Monsignor Bagnasco.

Jacopo

elisa ha detto...

dato che voi siete così protetti farei un pensierino sulla possibilità di andare in Africa. Conosco un paio di posti dove vi accoglierebbero "a braccia aperte"

Lameduck ha detto...

Va bene che ne uccide più la lingua della spada ma mi sembra che stiano esagerando.
Sono preoccupata poi perchè si stanno dimenticando degli anarcoinsurrezionalisti.

elisa ha detto...

a proposito "padre" dato che mi accingo a peccare (almeno due o tre volte "spero") potrebbe essere così gentile da dire un rosario in più per me?

Jacopo Keller ha detto...

Guardi Elisa, sono ancora sconvolto per il feroce e spropositato attacco fatto dalle autorità israeliane alla memoria di Sua Santità PIO XII.

Un tradimento come quello di Giuda o come quello del popolo che ha scelto barabba anzichè il Cristo, che il Cristo ha perdonato, ma che noi semplici e miseri esseri umani non possiamo dimenticare.

Un atteggiamento che ha cercato di mettere in pubblico ludibrio una figura eccelsa e nobile tanto da essere sicuramente prossimamente nominato Santo da Papa Benedetto XVI.

Comunque Elisa pregherò per la sua conversione.

Cloroalclero ha detto...

x Elisa: ehm, per fare le carte devo fare ancora un po' di pratica. Quando prevederò che il papa si è rinsavito ed ha deciso di sposarsi con padre george, dopo aver reso il matrimonio tra preti possibile, allora sarò pronta x le carte ehehehehehe
x Adanos: da un mio discepolo sicuramente no. Come dice il sommo: "io non voglio seguaci, ma compagni, amici." Probabilmente è uno di loro...
x Korsaro: eh sì eh...era ora davvero.
x Moltitudini: dilla tutta, la vicenda ti ha coinvolto in senso, ovviamente, emotivo, empatico (con bagnasco ecc..) .Naturalmente tutti gli utenti di questo blog sono solidali con i tuoi sentimenti..eheh
x Lameduck: esagerando??? ma come ti permetti...insensibile e cinica che non comprendi lo stato d'animo di mons. Bagnasco, così colpito dall'estremismo piu' violento e pericoloso ...per lui, per la famiglia? boh..però è pericoloso sicuramente. ;-)
In piu' "ringrazio" Jacopo Keller per come generosamente si prodiga in estenuanti preghiere per l'anima di Elisa ma anche mia e di tutti i trinariciuti mangiapreti senzadio frequentatori di questo blog. grazie grazie.

Anonimo ha detto...

;-/

Papero ha detto...

Bel blog, complimenti! E ottima la citazione di Céline.
Fa sempre piacere trovar qualcosa che vale...

saluti
www.paperogonfio.splinder.com

cortomaltese ha detto...

j.k.
sua santità pio xii (le minuscole non sono casuali) certo che voi fate santi cani e porci ma non vi bastava una schifezza come j. escrivà (anche qui naturalmante le minuscole non sono affatto casuali)dovete proprio dare sempre il peggio di voi.

elisa ha detto...

prendendo spunto dall'intervento di Cloro vorrei lanciare un appello urgente al reverendo Jacopo Keller affinche dica un'altro rosario per la mia anima anche questa mattina perchè quello di ieri sera è stato un peccato proprio grosso e non so perchè ma stamattina mi sento proprio soddisfatta. Insomma ho peccato con infinita soddisfazione e non vorrei finire all'inferno.
PS
mi sa proprio che la tendenza è decisamente volta verso la non conversione

cortomaltese ha detto...

x j.k.
prega di meno, pensa di più.
... se ti dovessi svegliare dall'atra parte e anzichè trovarti il tuo dio ti ritrovi manito che cazzo gli dici....(begnini docet)

Anonimo ha detto...

hola,
grazie per i tuoi apprezzamenti, ho provato a inviarti una mail, ma il tuo indirizzo non dà segni di vita ... bye !

Strayker

Jacopo Keller ha detto...

Vede Elisa, i miei rosari dedicati alla sua conversione nel Cristo stanno già dando i primi risultati. Nell'ammettere di aver peccato ha già fatto un passo avanti, con il tempo vedrà avrà finalmente il coraggio di andare nella casa del Cristo che l'aspetta chiederà perdono e si convertirà.

Sig. Maltese, Lei anzichè scherzare si ricordi che è già cristiano perchè battezzato. Si penta che il Cristo la perdonerà.

Le ricordo che Pio XII non solo è stato uno dei più grandi Papi del XX secolo secondo solo a Giovanni Paolo II perchè al quale dobbiamo l'innalzatura a prelatura personale di Opus Dei e dei Legionari di Cristo.

Due grandi Papi che presto saranno Santi insieme al loro servo in Cristo Monsignor Paul Marcinkus la cui data di beatificazione è prevista per il 8 Luglio.

Stasera dedicherò un altro rosario a voi e per la vostra conversione, oltre che per il Santo Padre e Monsignor Bagnasco.

Jacopo

cortomaltese ha detto...

primo non sono battezzato (di questo non ringrazierò mai abbastanza i miei illuminati genitori cattolici) ma vedo che anche tu inizia a calare la maschera (chi ci sarà dietro?) il riferimento a mon. marcinkus ti ha tradito troppo ironico per essere vero e sentito anche per un integralista come j.k. ciao jacopo

Cloroalclero ha detto...

x corto: ma Jacopo fa sempre interventi molto "radicali" fuori dagli schemi del giudizio conformista ;-)

Cloroalclero ha detto...

ps ma è vero che l'8 luglio beatificano marcinkus?
naaaa

elisa ha detto...

anche io ho qualche dubbio (o certezza) su chi si cela dietro le spoglie del reverendo ma ormai voglio andare fino in fondo. Vede reverendo io ho solo ammesso di aver peccato secondo i suoi canoni e di averlo fatto con infinito piacere secondo i miei canoni. L'unico modo per potermi trascinare in una chiesa cattolica sarebbe quello di legarmi e di trascinarmi con la forza oppure....beh no, questo è meglio che non lo dico ;)

cortomaltese ha detto...

x cloro
naaa

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Cloroalclero ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Jacopo Keller ha detto...

Invece si il cammino per la beatificazione di Monsignor Paul Marcinkus inizierà l'8 Luglio 2007. Come sapete incominciare il cammino di beatificazione non significa essere Santi.

Nell'occasione dell'annuncio noi numerari dell'Opera saremo presenti a Roma per festeggiare.

Monsignor Marcinkus era un amico fraterno di San Josemaria Escriva ed ha aiutato fattivamente l'opera facilitandone la nomina a prelatura personale presso sua Santità Giovanni Paolo II.

Ora vi saluto mi ritiro visto che si avvicinano i vespri e quindi l'ora della preghiera.

cortomaltese ha detto...

jacopo davvero? oppure ci stai prendendo x il culo?

elisa ha detto...

non è possibile

Lameduck ha detto...

Non so se c'entri ma oggi ho mangiato gli "strozzapreti".

cortomaltese ha detto...

dall'ansa:
il papa: senza dio, violenza e crudeltà inaudite (della serie senza vergogna)
Il cristianesimo non e' buonismo (questo è sicuro) e ''la nuova bonta' di Dio(ma se ha 2007 anni) non e' acqua zuccherata'' (no! sangue amaro ricordatevi). C'e' sempre ''lo scandalo della croce'' (beh! c'è anche quello dello ior)che ''per molti e' piu' insopportabile di quanto era una volta il tuono del Sinai per gli israeliti''( oppure delle bombe in iraq o in afghanistan o in somalia o in darfur visto che di questo non dici mai un cazzo!). Lo scrive il Papa sottolineando che ''senza un 'morire', senza il naufragio di cio' che e' soltanto nostro(meglio se è degli altri però ), non c'e' comunione con Dio, non c'e' redenzione. (beh ! se si tratta di morire mi sembra che sia un buon momento di redenzione questo)
p.s.
il pastore tedesco molto presto inizierà il cammino di beatificazione anche di hitler l'uomo della providenza x pio xii e anche perchè lui in quanto a redimere non ha avuto rivali
ciao a tutti :/

Jacopo Keller ha detto...

Certo che sapervi Cristiani e leggervi non ha conoscenza delle regole elementari della Santa Madre Chiesa un pochino mi fa rimanere male, ma si vede che il Messia vuole cosi.

Comunque per farvi un pò di cultura vi invito a leggere la preghiera che noi numerari recitiamo ai vespri affinchè il Cristo possa guidare ed intercedere presso il Papa e far diventare presto Santo Monsignor Paul Marcinkus.

Ricordando Paul Marcinkus
O Trinità Santa,
ti ringraziamo per aver donato alla Chiesa
Monsignor Paul Marcinkus
e per aver fatto risplendere in lui
la tenerezza della tua paternità,
la gloria della Croce di Cristo
e lo splendore dello Spirito d’amore.
Egli, confidando totalmente nella tua infinita misericordia
e nella materna intercessione di Maria,
ci ha dato un’immagine viva di Gesù Buon Pastore
e ci ha indicato la santità
come misura alta della vita cristiana ordinaria
quale strada per raggiungere la comunione eterna con te.
Concedici, per sua intercessione, secondo la tua volontà,
la grazia che imploriamo,
nella speranza che egli sia presto annoverato
nel numero dei tuoi santi.
Amen.

Con approvazione ecclesiastica

CAMILLO CARD. RUINI
Vicario Generale di Sua Santità
per la Diocesi di Roma

© Libreria Editrice Vaticana

Ora vi saluto è l'ora della preghiera dedicherò un altro rosario a voi e per la vostra conversione, oltre che per il Santo Padre e Monsignor Bagnasco.

Jacopo

Cloroalclero ha detto...

sono senza parole!!!

orso ha detto...

non mi meraviglierebbe....
il papa attore polacco amico di pinochet, se non erro, ha beatificato anche stepinac (o come cazzo se scrive sto pretaccio croato nazifascista)
ciao
orso

Jacopo Keller ha detto...

Orso, San Stepinac, cardinale, era Arcivescovo di Zagabria.

Egli ha sofferto le persecuzioni dei comunisti come ci ha ricordato il Santo Padre Giovanni Paolo II l sofferenza di San Alojzij e comparabile a quella dei martiri delle persecuzioni romane.

In particolare la causa della persecuzione e del processo-farsa contro San Alojzij fu il fermo rifiuto da lui opposto alle insistenze del regime perché si separasse dal Papa e dalla Sede Apostolica e si mettesse a capo di una "chiesa nazionale croata". Egli preferì restare fedele al Successore di Pietro. Per questo fu calunniato e poi condannato.

In Te, Domine, speravi: era questo il motto del Cardinale Alojzije Stepinac, sulla cui tomba Karol Wojtyla ha sostato in preghiera appena giunto a Zagabria. Nella sua figura si sintetizza l'intera tragedia che ha colpito l'Europa nel corso di questo secolo, segnato dai grandi mali quali ilcomunismo. In lui rifulge in pienezza la risposta cattolica: fede in Dio, rispetto dell'uomo, amore verso tutti confermato nel perdono, unità con la Chiesa guidata dal successore di Pietro.

Nella sua beatificazione il Papa ha riconosciuto la vittoria del Vangelo di Cristo sulle ideologie totalitarie; la vittoria dei diritti di Dio e della coscienza sulla violenza e sulla sopraffazione; la vittoria del perdono e della riconciliazione sull'odio e sulla vendetta. Il Beato Stepinac costituisce così il simbolo della Croazia che vuole perdonare e riconciliarsi, purificando la memoria dal rancore e vincendo il male col bene.

La figura del Beato Alojzije Stepinac costituisce per tutti noi un punto di riferimento a cui guardare per trarne ispirazione e sostegno. Con la sua beatificazione si è svelata davanti a noi, sullo sfondo dei secoli, quella lotta tra Vangelo ed anti-Vangelo che percorre la storia. Il martire dei nostri tempi, che i più anziani ancora ricordano, sale così al rango di grande simbolo di questo combattimento: da quando sulle rovine dell'Impero romano cominciò a formarsi una nuova società e sulle rive del mare Adriatico giunsero i Croati, attraverso i tempi difficili della dominazione ottomana, fino a questo nostro secolo turbinoso e drammatico, sempre la Chiesa ha continuato a fronteggiare le sfide del male, annunciando con impavida fortezza la parola del Vangelo.

Nell'arco di oltre tredici secoli, i Croati, accolta questa Parola e ricevuto il Battesimo, hanno conservato la loro fedeltà a Cristo ed alla Chiesa, confermandola alla soglia del terzo millennio. Ne è testimone la persona dell'Arcivescovo di Zagabria, il Beato martire Alojzije Stepinac! La sua figura si collega con quella dei martiri antichi: contrariamente alle intenzioni di Diocleziano, le persecuzioni dei primi secoli consolidarono la presenza della Chiesa nel mondo antico.

Colgo l'occasione inoltre per comunicarvi che stasera ai vespri pregherò il Signore affinché, per intercessione della Vergine Maria, Advocata Croatiae, Mater fidelissima, le persecuzioni dei tempi moderni, come quella che sta soffrendo oggi Monsignor Bagnasco portino una nuova fioritura della vita ecclesiale in Italia e nel mondo intero.

Un caro saluto
Jacopo

cortomaltese ha detto...

diritto di replica:

Atroci racconti di assassinii e torture: come il papa giustifica gli omicidi

In un recente interrogatorio, l’avvocato difensore di papa Benedetto XVI, nel processo Alperin contro il Vaticano, ha ammesso che il Vaticano era coinvolto nel genocidio commesso in Croazia durante la Seconda guerra mondiale, quando furono uccisi mezzo milione tra Serbi ed Ebrei.

È assodato che la Santa sede collaborò con il Partito nazionalsocialista dei lavoratori tedeschi per perpetrare questo orrendo crimine, sicché Johnatan Levy, avvocato delle vittime della carneficina, sta ora tentando di ottenere dei risarcimenti per i suoi assistiti, accusando la Banca del Vaticano di aver lavato denaro sporco frutto dei genocidi, nel periodo post-bellico.

Ciò che è incredibile su tale processo istruito presso la Corte federale di San Francisco, oltre al silenzio dei media su tali atrocità, à la sfrontatezza del difensore del papa che ha giustificato la partecipazione allo sterminio come “atto consentito dalle leggi internazionali”. Sebbene il procuratore abbia tagliato corto, dicendo che la Chiesa di Roma è al di sopra della legge, i suoi bizzarri argomenti sono conformi al diritto canonico, secondo il quale la Chiesa cattolica ha il diritto di uccidere gli eretici senza che ciò sia una violazione delle norme internazionali della Chiesa stessa. Gli eretici sono coloro che non offrono la loro lealtà al papa e non seguono la dottrina di “Cristo”. Agli occhi di Roma ciò giustifica l’assassinio di innocenti come Serbi ed Ebrei durante la Seconda guerra mondiale. L’autore di Vatican assassins, Eric Jon Phelps, ricorda che l’attuale diritto canonico ancora in vigore legittima l’omicidio nei casi sopra citati.

Anche se non è stato accettato come prova al processo, è stato recentemente diffuso un documento filmato che mostra la connivenza tra Vaticano e Nazisti nel campo di sterminio di Jasenovac, dove furono massacrati Serbi ortodossi, Ebrei e Rom dagli Ustasha, i fascisti croati che applicarono ferocemente le leggi razziali promulgate in Germania. Le immagini del documentario permettono di scoprire il vergognoso ruolo del Vaticano nel genocidio. (1)

Gli attori stanno ancora cercando di ottenere la restituzione del tesoro nazista e croato che fu illecitamente trasferito dallo I.O.R. in altri istituti di credito…

Levy ha aggiunto che presto gli autori del libro La guerra segreta contro gli Ebrei, pubblicheranno un altro saggio, Trinità blasfema, che esplora i collegamenti tra il Vaticano ad i Nazisti, con nuove agghiaccianti informazioni che ridefiniscono il ruolo della Chiesa cattolica (2) nella storia del XX secolo.

(1) I neonati Serbi, Rom ed Ebrei erano scaraventati in aria e, mentre ricadevano, venivano trafitti con le baionette.
(2) Io la definirei Chiesa diabolica massonica romana

questa poesia dedicata al campo di jasenovac capolavoro di san Alojzije Stepinac

Non c'è riposo
su questa pianura
Pochi alberi spogli
schiaffeggiati dal vento
Nuvole sfilacciate
come pensieri sparsi
E intorno solo silenzio
e ricordi senza rimpianti
Mentre calpesti una terra
riarsa, come d'ossa sbriciolate
Dentro di te il riflesso
di memorie altrui e parole
Come un pellegrinaggio
verso un non luogo.

p.s
per coretezza queste non sono parole mie ma purtroppo non ricordo l'autore mi scuso per non essere in grado di darvi queste info. ma lo scopo è quello di mostrare la vera faccia di questo criminale fatto santo. ciao a tutti

elisa ha detto...

grande corto stralol

Jacopo Keller ha detto...

Purtroppo vedo che è di moda infangare la memoria non solo dei morti, anche dei Beati come Alojzije Stepinac.

Ma queste sono solo prove a cui il Cristo ci sottopone, voi con argomenti da falso Messia cercate di oscurare la grandezza del Martire di Zagabria.

Pregherò per Alojzije Stepinac affinchè egli la possa perdonare Corto Maltese, anche se sono certo che lo ha già fatto.

Calori Saluti
Jacopo

elisa ha detto...

toh corto, beccati sta benezione muaaaaahhhhhhaaaaaa

cortomaltese ha detto...

io da inguaribile sognatore spero che tu non esista veramente.

elisa ha detto...

a chi era rivolta?

cortomaltese ha detto...

beh, elisa che cazzo di domanda è?
tu sei nella lista degli amici.
un bacio libero

elisa ha detto...

ma si lo sapevo e che preso come sarà dalle preghiere di sicuro non lo avrà capito ;)

cortomaltese ha detto...

elisa noi dell'est per salutare il sole che se ne va oltre le montagne sai cosa facciamo? ;)

Anonimo ha detto...

pisciate controvento.

cortomaltese ha detto...

ecco uno che sa quel che dice! :P

elisa ha detto...

che fate voi dell'est?

cortomaltese ha detto...

consumiamo i pridotti che la terra ci da grazie al sole e all'acqua. fino a quando questo ciclo non finirà. ciao